Buon Anno a tutti, ma veramente a tutti

Buon anno è quello che ci sentiremo dire per i prossimi 14 giorni, Cosa ci auguriamo? Lavoro, salute, il vaccino, un nuovo governo, la rivolta contro la dittatura sanitaria. Una terapia efficace contro il COVID. Cosa significa questo buon anno, dopo un annus horribilis come quello che abbiamo appena vissuto? Io personalmente un paio di risposte a questa domanda ce l’avrei. Vorrei cominciare da tolleranza, comprensione e unità, ma sono solo un paio di considerazioni personali, con poco significato.

Non vorrei più dover dire addio ad uno dei miei cari, senza nemmeno poterlo vedere per l’ultima volta, ma è solo una speranza, molto meno che un augurio. Così mi trovo anch’io nella massa di chi fa gli auguri patetici, più per usanza che per vera compassione per il prossimo.

Ad esempio vorrei augurare Buon anno a…

Buon anno a quelli che cominciano una frase con: “non sono razzista, ma…” e ci auguro di sentirsi dire: “Non accettiamo italiani in questo condominio”. Avviene migliaia di volte al giorno, quando chi si chiama Moustafà o Karim richiede il modulo per iscriversi in un agenzia immobiliare. Buon anno anche a chi ieri si è scagliato sui “migranti”, quando aveva letto dell’uccisione del proprietario del ristoratore “Il Carroccio”, tale ex segretario della Lega Franco Colleoni. Oggi si è saputo che è stato il figlio Francesco. Auguri anche a lui e complimenti.

Buon anno Lega Di Salvini Premier

Buon Anno Capitano

Buon Anno a chi si sente pronto per governare l’Italia, ma non ha capito che non viene governata dal primo ministro. Auguri agli Italiani, che esattamente come il loro Capitan Salvini, non hanno capito la differenza tra una democrazia parlamentare e presidenziale. Auguri alla Lega, quella sovranista, ma all’opposto anche quella liberista, europeista, ma poi No-Euro e Italexit. Buon Anno alla Lega che ogni giorno si trova un suo esponente indagato o arrestato. Complimenti anche per non essere in grado di distribuire il vaccino in Lombardia. Auguri di Buon Anno lombardi e sicuri che andrà avanti come è finita.

Buon Anno a Matteo Renzi

Buon Anno Matteo e a tutti i renziani dentro e fuori Italia Viva, oppure semi morta con il due e virgola percento. Spero che hanno passato una fine dell’anno piena di incertezze, ansia e rancore, come quella che abbiamo passato noi, grazie alla loro pochezza di vedute, di stile e del solito buonsenso che li contraddistingue. Auguri anche ai mass-media, in costante soccorso di questi fenomeni della politica irresponsabile, protettori dei gruppi di pressione, che finanziano gli uni che gli altri. Ai renziani, auguro di rivedere il loro simbolo sulla scheda elettorale tra poco. Poi però, di non doverlo vedere mai più. Ai media auguro che la fine delle sovvenzioni pubbliche all’editoria metterà in luce chi sponsorizza Il Foglio, anziché Cario Editori. Ciaone Matteo!

Buon Anno ai No Vax

Buon Anno a chi non approfondisce, chi si perde nel pressapochismo del “non ce ne Coviddi”, mettendo a nudo l’incredibile stupidaggine di una buona fetta degli Italiani. Auguro che l’anno nuovo vi porti in un reparto di medicina intensiva o anche solo alle porte di un pronto soccorso a Verona. Magari proprio lì, in prossimità dei container frigo, dove vengono stoccati(!) i cadaveri. Quei corpi in attesa di essere portati via dalle onoranze funebri, in sovraccarico da mesi. Il bagno di realtà vi farebbe bene.

Legnago Container Frigo per le Salme

Buon Anno Giorgia Meloni

Auguro di riflettere sulla costituzione prima di fare il dovuto augurio di buon anno alla leader di Fratelli d’Italia, erede del MSI, che ha generosamente accolto i criminali fascisti del ventennio. L’Italia è una democrazia parlamentare, altroché governo illecito e non votato da nessuno. L’unico governo illecito fu proprio quello di Mussolini, votato da solo il 18% dell’elettorato. Bravi a distrarre la realtà, lo sono sempre stati.

Voglio ricordare a tutti quei fenomeni del sovranismo dei perdenti, che il parlamento è composto dal M5S con 33% e il PD con 19%. 52% sono 6% oltre la soglia di maggioranza assoluta. Per la legge elettorale anticostituzionale, si ringrazia i sopra citati, anche loro evidentemente fan di Salvini, Meloni e Berlusconi.

Buon Anno anche ai coglioncini che si sono fatti abbindolare da questi sovranari e che aiutano a divulgare le bufale dell’ultra-destra sui social. Ricordate che è grazie ai tre cialtroni e i loro partiti affaristi che siamo precipitati nell’insolvenza nel 2011. Però la nostra Giorgy Nazionale, dall’alto del suo diplomino del liceo linguistico, parla di inadeguatezza. Grazie e Buon Anno, continuate a votarli, mi raccomando.

Buon Anno Giorgia Meloni, il fascismo è anticostituzionale!

Buon Anno Giorgia Meloni, anche se ha pensato che potesse sfiduciare il Premier Giuseppe Conte con una raccolta firme su Change.Org. Va beh, è andata male. Così le liti tra Salvini e Meloni continuano, Berlusconi si smarca e prima o poi anche il più melenso comprenderà, che un centrodestra non esiste già per antonomasia.

Liti tra Meloni e Salvini

Buon Anno a chi sfrutta l’ansia dei cittadini

Voglio augurare Buon Anno a tutti quei “frullatori” di spin doctor, che sfruttano le paure altrui a scopo di consenso elettorale. Non faccio nessuna distinzione tra Luca Morisi, Tommaso Longobardi o chi per Renzi, chi per Calenda e chi per Berlusconi. Sono solo diverse sfumature di fascismo.

Persone che fanno becero populismo sfruttando le emozioni più viscerali dei loro follower. Sperano che così prevalgano i sentimenti di rancore, ansia ed invidia. Marketing politico, basato su fakenews e distorsione della realtà. Tecniche di propaganda, che portarono al Regime fascista quasi 100 anni fa. Mi auguro tanto, che questi personaggi dalla penna facile e dal cuore da coniglio incontrassero chi veramente ha vissuto un Regime totalitario; in Corea, in Kongo, anziché in Bielorussia.

Buon anno anche a chi si ritiene dell’antipolitica o anzi, spaccia il proprio partito come antipartito, siete meritevoli eredi del Partito Del Fascio. Era proprio Mussolini, non ancora Duce, che nel 1919 conia questo termine per i Fasci da Combattimento. Spero che ne siate orgogliosi e continuate a sostenere le bufale sul 5G, anziché i Savi di Sion. Buon Anno anche a chi non vota e sostiene così esattamente questi personaggi. Complimenti.

Buon Anno a chi ha compreso

Infine Buon Anno a tutti noi. A chi comincia a capire che finché non si darà ascolto, non si potrà comprendere e non cambierà proprio nulla, nemmeno nel 2021. Auguri a tutti noi che osserviamo le regole, ci aspettiamo che le misure contro il divulgare della pandemia fanno effetto e che tutti le rispettino. Buon Anno a personale medico e sociosanitario, che senza fare tutto sto casino lavorano per salvare le nostre vite. Buon Anno alle forze dell’ordine, che in mezzo a ste fesserie devono trovare la giusta misura tra rigore e tolleranza.

Buon Anno e auguri a commesse, cameriere, pizzaiole, segretarie, macchiniste e tutte quelle che lavorano e coloro che le hanno assunte. Tutti quelli, incluso gli uomini, che mandano avanti questo paese rispettando le regole e senza fare tante storie. Voi non siete eroi, ma persone vere, oneste e patriotiche nel fare, anziché nel dire. A voi mando il mio grazie, senza di voi oggi non sarei qui a scrivere questo pezzo. Un articolo che augura buon anno, con una punta d’ironia e nemmeno troppo velata, ma solo a chi è stato veramente meritevole. Buon 2021 e ce la faremo, noi sì!

Buon Anno a Tutti i lavoratori