#àStiOinPiccoleDosiInPillole Virginia Raggi assolta perché il fatto non costituisce reato!

Visto che i media mainstream odiano dare questo genere di notizie, lo faccio io. A nome di tutti i romani, la prima cittadina Virginia Raggi in testa, esiguo pubblicamente le scuse ufficiali dal settore mediatico. Due anni di continui attacchi e allusioni, basate sul nulla, sono terminati in un nulla di fatto. Finalmente! L’accusa di falso in atto pubblico non costituisce reato, così conferma anche la Corte d’Appello. Il “caso” Renato Marra, con questo non esiste, è una fandonia, una balla bella e buona. Esattamente come tutte le altre accuse, che le venivano attribuite, soprattutto dai #RotoliDiStampaIgienica ovviamente.

La patata bollente torna al mittente

E visto che Vittorio Feltri ieri ha dato quella bellissima intervista, di uno spessore culturale enorme, a Peter Gomez, su Accordi&Disaccordi, adesso è pregato di riprendersi la patata bollente e tutti gli altri pacchi, della #CaccaStampata e consegnarli alle puttane d’inchiostro del suddetto spessore.

I grillini ringraziano

Ringraziano attivisti e portavoce del Movimento 5 Stelle per il fango, le false accuse e il ormai putrito bullismo mediatico, del quale sono stati vittime. Nessun escluso ovviamente, stampa di destra, minimo quanto la stampa della finta sinistra, (perlopiù renziana). Adesso voglio vedere quale testata ha l’onestà intellettuale e deontologica per porgere il capo in segno di sincero pentimento!